Accessibility

High contrast switcher

-A A +A

Terra e Mare (Interregional)

Vehicle Tour
Terra e Mare (Interregional)
  • Ascoltare i racconti sulla civiltà nuragica.
  • Utilizzare un telaio verticale e realizzare un arazzo.
  • Conoscere i fatti sulle invasioni arabe nel territorio.
  • Partecipare alla realizzazione dei “marracconis fibaus”, “is talluzzas e Lorighittas.
  • Affittare biciclette e cavalcare.
  • Gustare i prodotti biologici del territorio nel ristorante più conosciuto della Sardegna.
  • Ascoltare i racconti sulla civiltà punica- romana.
  • Partecipare alla tosatura delle pecore.
  • Usufruire di visite guidate sull’altipiano delle Giare e ai siti archeologici della costa oristanese.
  • Visitare le case a corte.
  • Conoscere le erbe officinali del territorio.
  • Partecipare alla produzione del miele.
  • Partecipare a una battuta di caccia al cinghiale.
  • Fare il formaggio.
Route: 

Le colline dalla dolce morfologia ricoperte da coltivazioni cerealicole e vitivinicole della Marmilla, il paesaggio scandito dai muretti a secco con una vegetazione di olivastro, lentisco, sugherete e roverelle del Barigadu del Guilcer e del Montiferru, la natura incontaminata, le scogliere e le spiagge del Sinis e della Planargia e la pacifica armonia del Campidano: questo è il territorio ed è qui che nascono gli itinerari turistici pensati per un pubblico interessato ai tempi lenti e alla qualità del cibo e delle esperienze. 

I siti archeologici come domus de janas e nuraghi, l’architettura di chiese medievali e torri, la cultura popolare di feste e sagre si fondono mirabilmente con l’ambiente naturale ancora intatto e offrono al visitatore atmosfere e sensazioni uniche nel loro genere. Gli odori e i sapori di questa terra si esprimono nei vari prodotti tipici e nelle preparazioni gastronomiche della tradizione rurale. L’artigianato locale è sintesi di sapienza e pazienza antica: i tappeti, gli arazzi, la ceramica e la filigrana rimangono fedeli alle tecniche antiche. Per immergersi completamente nella suggestione di questo territorio il visitatore può scegliere la ricettività nelle strutture complementari, negli alberghi diffusi e nei ristoranti del territorio che, nella maggior parte, utilizzano prodotti del luogo.

L’itinerario congiunge le aree interne della Marmilla con quelle costiere del Golfo di Oristano del Sinis e della Planargia, percorrendo anche il territorio del Guilcer e del Montiferru, attraverso un’esperienza di viaggio che accomuna le diffuse testimonianze archeologiche del territorio con le differenti produzioni eno gastronomiche. Si assiste a una varietà evidente nelle culture gastronomiche dovute alle caratteristiche climatiche e del suolo delle diverse regioni, alle differenti produzioni in arido e in irriguo, che forniscono però un menù variegato di sapori e di profumi capaci di rappresentare l’intero territorio sardo.

Le produzioni cerealicole e le tradizioni dolciarie della Marmilla sono riconoscibili, con alcune varianti legate alla tradizione, anche nei territori del Guilcer e del Montiferru che subiscono maggiormente le influenze dei territori più interni del Mandrolisai, del Marghine e della Barbagia. I sapori e le forme dei pani, delle paste o dei ravioli sono però distinti, sono vari in virtù dei tipi di grano utilizzati, dei lieviti, del latte vaccino spesso utilizzato per i ripieni, delle erbe che soprattutto nel Sinis e nella Planargia subiscono l’influenza del mare.

Anche i vini sono maggiori nella varietà dei bianchi come la vernaccia e la malvasia e diffusa è la cultura dei distillati, rispetto alle aree interne. Le carni di manzo come il bue rosso hanno riconoscimenti nazionali ed esteri e unici sono i formaggi di latte vaccino come la “fresa e il “casirzolu”.

 

Main tourist sites:

Sito UNESCO Su Nuraxi – Barumini

Polo museale Villa Zapata – Barumini          

Parco “Sa Fogaia” - Siddi.                                                                                

Museo delle tradizioni agroalimentari – Siddi

Nuraghe Cuccurada - Mogoro

Geomuseo – Masullas

Museo dell’Arte Tessile - Morgongiori

Museo del giocattolo tradizionale – Ales

Museo e Cattedrale - Ales.

 

 

Museo e parco dell’ossidiana – Pau

Antiquarium dell’ossidiana – Villa Verde

Area archeologica Brunk’e s’omu - Villaverde

Museo archeologico - Cabras

Area archeologica di Tharros – Cabras

Cattedrale e area punica – Santa Giusta

 

Pozzo Nuragico santa Cristina – Paulilatino

Santuario di Nostra Signora di Bonacatu – Bonarcado

Centro storico  e centro di cultura popolare- Santulussurgiu

Chiesa romanica di san Leonardo Fuentes – Santulussurgiu

Chiesa S. Maria della Neve – Cuglieri

Centro storico – Cuglieri

Castello Malaspina – Bosa

Concerie – Bosa


More routes nearby